Comune di Arzignano

Piazza Libertà, 12 – 36071

ARZIGNANO VI

 

UFFICIO PIANO E-Mail

0444-476595

Orario apertura ufficio:

martedi e giovedi dalle

ore 9.00 alle ore 12.45

Quadro Conoscitivo

Il quadro conoscitivo viene definito come il “sistema integrato delle informazioni e dei dati necessari alla comprensione delle tematiche svolte dagli strumenti di pianificazione territoriale ed urbanistica” (art. 10 LRV 11/2004).

Il quadro conoscitivo del PAT del Comune di Arzignano è stato elaborato secondo le codifiche previste dalla LRV 11/2004, lettere a), f) e g) dell’art. 50 - “Banche dati e quadro conoscitivo: specifiche tecniche” - Atti di Indirizzo di cui alla DGRV n. 3178 del 8 ottobre 2004. La raccolta e l’elaborazione dei dati, operazione che ha comportato un continuo e notevole impegno per l’Ufficio di Piano, si è sviluppata nell’arco di tempo di oltre un anno e mezzo, perciò si è reso necessario fissare come punto di riferimento normativo l’aggiornamento delle specifiche tecniche (lettera a e f) del 19/02/2007.

Il Quadro Conoscitivo è formato da banche dati elaborate a cura dell’Ufficio di Piano del Comune di Arzignano e in parte da tecnici esterni incaricati per alcuni studi specifici, quali l’Analisi Geologica, la Valutazione Ambientale Strategica, il Censimento dei civici e la costruzione del Catasto dei Fabbricati.

La raccolta ed elaborazione dei dati è avvenuta perseguendo l’obiettivo della massima “interoperatività”. Si è proceduto nell’implementazione del QC instaurando una rete di scambio di informazioni con gli Enti quali i Consorzi di Bonifica, il Gestore del Servizio Idrico, la Provincia etc attraverso protocolli quali i collegamenti i Ftp e l’utilizzo dei cosiddetti metadati. La codifica utilizzata nel QC è quella tipica dei database relazionali territoriali e dei Sistemi Informativi Geografici. La gran parte dei dati sono stati quindi georeferenziati in appoggio alla cartografia regionale (Gauss-Boaga fuso Ovest) e codificati all’interno di un sistema unico ed ipertestuale definibile come SIT.

Sono state svolte alcune elaborazioni significative. Si cita ad esempio la rettifica del confine amministrativo, con relativa proposta (successivamente sottoscritta) ai comuni limitrofi, l’aggiornamento speditivi della Cartografia Tecnica Regionale Numerica tramite l’utilizzo dell’Ortofoto 2003 e delle pratiche edilizie, l’informatizzazione in ambiente GIS del Piano Regolatore Generale, l’allineamento dei dati comunali legati alla popolazione (anagrafe) e alle imprese con la localizzazione dei numeri civici e gli edifici schedati.

Decreto di validazione

Il Quadro Consocitivo è stato validato dalla Regione Veneto con emanazione specifica di un decreto della Giunta Regionale del Veneto (n. 54 del 15/.11.2007) a seguito di verifiche sugli archivi alfa-numerici dei dati mediante l’impiego di idonee procedure tecnico-statistiche come previsto dall’art 11della LRV 11/2004.